Testata per la stampa

Lotta alla Processionaria del Pino "Traumatocampa (Thaumetopoea) pityocampa"

 

L'ordinanza di lotta contro la "processionaria del pino" è rivolta a tutti i proprietari di aree verdi ed agli amministratori di condominio che abbiano in gestione aree verdi private o gestori privati che abbiano in carico aree verdi sul terreno comunale (in particolare ove vi è elevata densità abitativa) al fine di effettuare ogni anno, entro la fine del mese di marzo, tutte le opportune verifiche ed ispezioni sugli alberi a dimora nelle loro proprietà al fine di accertare la presenza di “nidi” della “Processionaria del pino” Traumatocampa (Thaumetopoea) pityocampa. Le verifiche dovranno essere effettuate con maggiore attenzione sulle specie di alberi soggette all’attacco del lepidottero a titolo esemplificativo: pino silvestre (Pinus sylvestris), pino nero (Pinus nigra), pino strombo (Pinus strobus),senza però trascurare altre aghifoglie,quali Pino domestico (Pinus pinea), cedro dell’Himalaya (Cedrus deodora), cedro dell’Atlante (Cedrus atlantica) e larice (Larix decidua).

 
Bruco di processionaria
Bruco di processionaria
Nido di processionaria
Nido di processionaria