Testata per la stampa

Contatti

Dirigente
arch. Alberto Gherardi
tel. 0431.516261

Responsabile/Referente
arch. Alberto Gherardi
tel. 0431.516261

Personale
sig.ra Annalisa Fabris
tel. 0431.516266
e-mail: ammurbanistica@comunesanmichele.it

geom. Sabrina Piccolo
tel. 0431.516264
e-mail:edilizia@comunesanmichele.it

geom. Jaqueline Liva
tel. 0431.516272
e-mail: edilizia@comunesanmichele.it

arch. Michele Michelutto
tel. 0431.516270
e-mail:edilizia@comunesanmichele.it

geom. Mattia Lisotto
tel. 0431.516273
e-mail: edilizia@comunesanmichele.it

ing. Francesca Bellanca
tel. 0431.516267
e-mail: edilizia@comunesanmichele.it

sig. Thomas Guarnieri
tel. 0431.516265
e-mail: edilizia@comunesanmichele.it

p.i. Leonardo Glerean
tel. 0431.516141
e-mail:urbanistica@comunesanmichele.it

geom. Monica Mio
tel. 0431.516262
e-mail: demanio@comunesanmichele.it


arch. Tiziana Sangalli
tel. 0431.516263
e-mail: demanio@comunesanmichele.it






Dove rivolgersi
Sede municipale del Capoluogo, secondo piano, corridoio di sinistra.

Indirizzo
Piazza della Libertà n. 2 - San Michele al Tagliamento (VE)

Orario apertura al pubblico
Martedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 16:30 - esclusivamente  per il Front Office ;

Venerdì dalle 9:00 alle 12:00 - esclusivamente  tramite appuntamento riservato ai Professsionisti;


Orario telefonate
dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 10,30

Fax
0431.516269

PEC
comune.sanmichelealtagliamento.ve@pecveneto.it

Piano Urbanistico Attuativo

  1. Descrizione del procedimento
  2. Requisiti del richiedente
  3. Modalità richiesta
  4. Documentazione da presentare
  5. Scadenze e validità
  6. Costi e modalità di pagamento
  7. Esenzione
  8. Moduli
  9. Normativa di riferimento
  10. Responsabile Procedimento
  11. Link utili

Descrizione del procedimento

Il piano urbanistico attuativo può essere d'iniziativa pubblica o privata o,congiuntamente, di iniziativa pubblica e privata. Esso definisce l'organizzazione urbanistica, infrastrutturale ed architettonica di un insediamento.


 

Requisiti del richiedente

I piani urbanistici attuativi di iniziativa privata sono redatti e presentati dagli aventi titolo che rappresentino almeno il 51% del valore degli immobili ricompresi nell’ambito, in base al relativo imponibile catastale e, comunque,che rappresentino almeno il 75% delle aree inserite nell'ambito medesimo, o anche mediante comparti urbanistici e relativi consorzi ai sensi dell’articolo 21 della L.R.11/04 e s.m.i.


 

Modalità richiesta

La richiesta del Piano Urbanistico Attuativo in marca da bollo, corredata dalla documentazione sottoriportata può essere presentata direttamente, negli orari previsti, oppuremediante raccomandata o posta elettronica certificata all’Ufficio Protocollo.


 

Documentazione da presentare

  • In funzione degli specifici contenuti, il piano urbanistico attuativo è formato dagli elaborati necessari individuati tra quelli di seguito elencati:
  • a) l’estratto del piano di assetto del territorio e del piano degli interventi nonché, qualora attinenti alle tematiche svolte, gli estratti di altri strumenti di pianificazione;
  • b) la cartografia dello stato di fatto riportante il perimetro dell’intervento;
  • c) la planimetria delle infrastrutture a rete esistenti;
  • d) la verifica di compatibilità geologica, geomorfologica e idrogeologica dell’intervento;
  • e) i vincoli gravanti sull’area;
  • f) l’estratto catastale e l'elenco delle proprietà;
  • g) il progetto planivolumetrico e l’eventuale individuazione dei comparti;
  • h) l’individuazione delle aree da cedere o vincolare;
  • i) lo schema delle opere di urbanizzazione e delle infrastrutture a rete;
  • j) la relazione illustrativa che, nel caso dei programmi integrati, precisa la rappresentazione del programma in termini economico-sintetici con particolare riguardo ai benefici derivanti ai soggetti pubblici e agli altri soggetti attuatori, nonché il piano finanziario di attuazione;
  • k) le norme diattuazione;
  • l) il prontuario per la mitigazione ambientale;
  • m) la convenzione o gli atti unilaterali d’obbligo;
  • n) il capitolato e il preventivo sommario di spesa.
  • Inoltre, dovrà essere presentata la documentazione prevista dalla norme e dalle leggi specifiche per materia e dall’art.66 del Regolamento Edilizio Comunale.
 

Scadenze e validità

Il piano entra invigore dieci giorni dopo la pubblicazione nell’albo pretorio del comune del provvedimento di approvazione.
Il piano ha efficacia per dieci anni, rimanendo fermo a tempo indeterminato soltanto l’obbligo di osservare nella costruzione di nuovi edifici e nella modificazione di quelli esistenti gli allineamenti e le prescrizioni stabiliti nel piano stesso. La costruzione di nuovi edifici è ammessa a condizione che gli edifici siano serviti dalle opere di urbanizzazione.
Decorso iltermine stabilito per l'esecuzione del piano, lo stesso diventa inefficace perle parti non attuate.

 

Costi e modalità di pagamento

  • n.1 marca dabollo pari a € 16.00
  • Diritti di segreteria stabiliti dalla D.G.C. n.90 del 25.03.2010 da versarsi su conto corrente postale n.25176363 intestato al Comune di San Michele al Tagliamento – diritti di segreteria servizio tesoreria – causale PUA.
 

Esenzione

  • Non prevista
 

Moduli

 

Normativa di riferimento

  • Art.19 e succ. della L.R.11/04 e s.m.i.
  • L.R.61/85
  • Art.66 del Regolamento Edilizio Comunale
 

Responsabile Procedimento

arch. Alberto Gherardi

 

Link utili

L.R.11/04
L.R.61/85
REC