Testata per la stampa

CIMITERO DI GUERRA AUSTRO-UNGARICO

 

Questo ossario si trova all'interno del cimitero di San Michele al Tagliamento ed è composto da 10 file di tozze lapidi di cemento, seminterrate e intaccate dal muschio, recanti un fregio cruciforme sulla parte superiore. Subito sotto, scritti su una piastrina metallica (posta nel 1984 a coprire l'incisione dell'epoca, ormai illeggibile) si possono scorgere il nome e cognome di ognuno: ci sono cognomi tipicamente austro- tedeschi, altri di inconfondibile origine slava e balcanica, altri di provenienza italiana, oppure i lunghi e contorti cognomi ungheresi, e quelli di chiara origine latina dei rumeni; e la data di morte (in qualche caso anche quella di nascita: il soldato più anziano ivi sepolto risulta essere del 1863, il più giovane dell'anno 1900). Centralmente si trova un monumento marmoreo a forma di croce "patente" circondato da due piccoli cipressi, inaugurato nel 1984 quando il piccolo ossario fu restaurato, con la collaborazione del governo austriaco, ed a lato, esternamente al perimetro, un cippo a forma di tronco di cono con iscrizioni in italiano ed austriaco. (Informazioni da http://www.venetograndeguerra.it/luogo-dettaglio?uuid=f7108c41-83be-4016-8d37-35733bdd0bea)

 

Il cimitero di guerra è visitabile liberamente negli orari di apertura del cimitero.

Tuttavia, la sua visita è inclusa nella visita guidata gratuita all'itinerario storico-culturale "Le Guerre del '900".