Testata per la stampa

Allestimento multimediale "PRIMIS" presso il Faro di Bibione

 

All'interno del Faro di Bibione, negli orari di apertura (tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00), oltre alla mostra LuMe - Storie di Luce e Memorie, ora è possibile visitare anche il progetto multimediale PRIMIS, sul tema della minoranza friulana nel Veneto Orientale.

VEGAL, l’Agenzia di sviluppo del Veneto Orientale partner del progetto PRIMIS, ha predisposto in collaborazione con il Comune di San Michele al Tagliamento l’allestimento di un centro multimediale delle lingue e culture autoctone, presso il Faro di Punta Tagliamento a Bibione. L’obiettivo è di promuovere, dal punto di vista culturale e turistico, la lingua e la cultura della minoranza friulana presente nel territorio del Veneto Orientale.
Il centro multimediale è un ambiente fortemente evocativo ed offre un percorso esperienziale, immersivo e di libera fruizione da parte del pubblico.
Il concept del nuovo centro si basa su un viaggio multiculturale nel patrimonio immateriale dell’area: viaggio illuminato virtualmente dal fascio di luce del faro, mostrandoci un paesaggio culturale fatto di una pluralità di lingue, una molteplicità di facce, una diversità di ambienti e percorsi individuali.
Cuore dell’allestimento sarà un grande plastico statico dinamico multimediale, in cui la ricostruzione tridimensionale del territorio è resa viva da una proiezione zenitale che interagisce dinamicamente con un filmato di grande formato a parete. Si tratta di un sistema tecnologico integrato comandato da una sensoristica di controllo che non prevede tocco fisico per attivare i contenuti video, superando così le problematiche di sicurezza legate ai sistemi touch in questo momento di emergenza sanitaria Covid 19.
La sala presenterà anche un grande monitor, incastonato nella scenografia delle pareti, che diventerà una sorta di finestra aperta sul paesaggio multiculturale oggetto dell’allestimento, rappresentando anche un evocativo fascio di luce del faro di Bibione, che pennella l’orizzonte mostrando episodi della sua multiculturalità e pluralità linguistica.

 
 
 
 

Altre informazioni