Testata per la stampa

IL FIUME TAGLIAMENTO

il più bel fiume alpino d'Europa

il Fiume Tagliamento a Malafesta
il Fiume Tagliamento a Malafesta
 


Il fiume Tagliamento (in friulano Tiliment) nasce presso il Passo della Mauria, al confine tra le province di Belluno (Lorenzago di Cadore) e Udine (Forni di Sopra), a 1195 metri di quota, sulle pendici del Monte Miaron, lungo lo spartiacque con il Piave.

Inizia il suo percorso, lungo 178 km, tra valli incastonate e forti pendenze, il letto si fa progressivamente ampio ed alluvionato, raggiungendo una larghezza media di 700 metri e assumendo la tipica conformazione a canali intrecciati, che accompagnerà il corso fino alla bassa pianura.

Il fiume attraversa la fascia delle risorgive, vale a dire la zona di transizione tra le ghiaie dell'alta pianura e gli elementi fini (sabbia e argilla) della bassa pianura, poi la sinuosità si accentua e il fiume assume quella conformazione meandriforme che lo accompagnerà fino alla foce, scorrendo quasi pensile sulla pianura bonificata.

La foce, situata tra le località di Bibione e Lignano Riviera, è costituita da un estuario formato negli ultimi otto secoli dalle sabbie trasportate dal Tagliamento stesso e che le correnti marine hanno distribuito ai suoi lati per molti kilometri.

L’unicità del Tagliamento e del suo ecosistema gli ha permesso di essere preso a modello per gli studi e il processo di naturalizzazione del corso di importanti fiumi.

Stiamo parlando dell’ultimo fiume naturale alpino. Il Tagliamento è oggetto di indagini da parte di molti ricercatori, che fanno capo ad alcune tra le più famose ed importanti università europee che lo hanno riconosciuto il più bel fiume alpino d’Europa.

Non si possono raccontare tutti i segreti del fiume Tagliamento, il segreto per conoscerlo è solo viverlo!

 
 
il Fiume Tagliamento a San Mauretto
il Fiume Tagliamento a San Mauretto
il Fiume Tagliamento a Cesarolo
il Fiume Tagliamento a Cesarolo
 
 
Il fiume Tagliamento tra San Giorgio al Tagliamento (a sinistra) e Latisanotta (a destra); si intravvede anche un ramo morto
 
Il fiume Tagliamento tra San Michele al Tagliamento (sulla sinistra) e Latisana (sulla destra)
 
Il fiume Tagliamento a Cesarolo
 
Il fiume Tagliamento tra Marinella (a sinistra) e Pertegada (a destra)
 
Ramo morto del fiume Tagliamento in loc. Isola Picchi, nei pressi di Marinella
 
L'ultimo tratto del fiume Tagliamento da Bevazzana alla foce, situata fra Bibione e Lignano; sulla destra l'area umida della Valgrande
 
Il servizio "X River", attivo durante la stagione maggiormente turistica, permette di attraversare la foce del Tagliamento con bici al seguito
 
La foce del fiume Tagliamento tra Bibione (a destra) e Lignano (a sinistra)
 
Il Tagliamento nei pressi di San Michele al Tagliamento, con i due ponti stradale e ferroviario
 
Tramonto sul fiume Tagliamento nei pressi di San Michele al Tagliamento

L'app Tagliamento

 

Per conoscere i percorsi turistici lungo il basso corso del fiume Tagliamento puoi scaricare l'app Tagliamento per Android e iOS.