Testata per la stampa

NATALE INSIEME 2022 a San Michele al T. e Bibione

“Natale Insieme 2022” è questo il titolo che racchiude le numerose proposte per il periodo festivo a San Michele al Tagliamento e Bibione. Molta attenzione per le iniziative dedicate ai bambini e alle loro famiglie, dalle cacce al tesoro natalizie al curioso contest di addobbo luminoso di biciclette con tanto di sfilata per le vie di Bibione, dalle letture di Natale al laboratorio di biscotti a tema LuMe, l’ormai celebre protagonista del Faro di Punta Tagliamento che, nel periodo natalizio, torna ad essere aperto ai visitatori nei giorni 3, 4, 8, 9, 10, 11, 17, 18, 24, 26 dicembre e 1, 6, 7, 8 gennaio.

Il weekend del 17 e 18 dicembre sarà particolarmente ricco di eventi: tra essi l’iniziativa per i più piccoli “La Regina dei Ghiacci” organizzata nell’ambito della rassegna “Natale con un sorriso 2022” (promossa da Regione Veneto in collaborazione con Arteven) e, nello stesso pomeriggio, il brindisi di auguri - con la cerimonia di consegna delle Costituzioni – ai neodiciottenni e alle famiglie.

Non mancano poi le proposte musicali, con un ciclo di concerti gospel (The Colours of Gospel, Harmony Gospel Singers, New Victory Gospel Choir, Aire Clarinet Quartet) nelle chiese di San Giorgio al Tagliamento, Villanova, Bibione e Cesarolo, a cui si aggiungono le esibizioni del Coro Tomat (Spilimbergo), Coro San Marco (Pordenone), Coro San Tommaso (Bagnara) e Coro CAI (Portogruaro) ospitati dalla Parrocchia di San Michele al Tagliamento, il “4° concerto di Natale” del Lions Club SMT- Bibione, il live della band Exes e il concerto itinerante della Banda di Vado.

Risalto a “La Notte dei Presepi”, la serie di appuntamenti in cui sarà possibile visitare i presepi collocati nelle varie località del territorio. Ad ogni visita i bambini riceveranno una stellina e il 24 dicembre, in occasione dell’evento finale con il Presepe Vivente di San Michele al Tagliamento, potranno portare con sé tutte le stelline raccolte e utilizzarle per addobbare la grande stella cometa presente sulla capanna. Contribuisce a “La Notte dei Presepi” anche lo speciale presepe di sagome presente lungo il percorso ciclopedonale che a Bibione porta da Via Procione al Faro, composto da figure decorate dalle Scuole dell’Infanzia e Primarie del territorio e da sagome libere a disposizione dei visitatori che potranno decorarle con i propri colori.

Villaggio di Natale a Bibione: una decisione condivisa tra Amministrazione e Associazioni di Categoria

Quello di quest’anno è un Natale all’insegna dello spirito di collettività e del territorio: sobrio, misurato, partecipato.

Come anticipato nelle scorse settimane in sede di Consiglio Comunale, l’Amministrazione di San Michele al Tagliamento, pur avendo previsto a bilancio la consueta spesa per il Villaggio di Natale a Bibione, ha valutato di soprassedere all’organizzazione dello stesso.

La decisione è frutto di molteplici e approfonditi confronti con le Associazioni di Categoria, avvenuti in sede di DMO, ed è stata presa in accordo con esse.

L’impossibilitàda parte della maggioranza dei pubblici esercizi e delle attività ricettive bibionesi di garantire l’apertura durante il periodo invernale, anche a causa dell’aumento dei costi ordinari tra cui spiccano quelli per l’energia e le materie prime, ha rappresentato un fattore importante nella scelta. Esso si aggiunge alla valutazione dei risultati ottenuti nelle scorse edizioni del Villaggio di Natale; la manifestazione invernale in Bibione è rimasta sempre nellecifre di un Natale di comunitàcon un rapporto costi-benefici poco confortante.Il tuttonell’attuale scenario economico-sociale.

Come chiarisce la dichiarazione dell’Amministrazione Comunale: “La declinazione turistico-commerciale del Natale sperimentata a Bibione nel periodo 2016-2021, con costi assestatisi nell’ordine dei 400mila euro (edizione 2019 433mila euro, edizione 2021 357mila euro) e una partecipazione prevalentemente locale, non ha evidenziato un ritorno sull’investimento tale da rendere conveniente l’allestimento del Villaggio di Natale in un momento storico le cui condizioni economiche richiedono un cauto impiego delle risorse.

Di comune accordo con le Associazioni di Categoria si è seguita la strada della prudenza: anche la gestione delle luminarie, affidata alle competenze tecniche di una importante ditta del settore, è avvenuta limitando gli sprechi e con l’utilizzo di materiale già a disposizione, ma avendo cura di non trascurare nessun centro abitato.

Si è scelto dunque di valorizzazione il Natale di comunità e di intensificare e potenziare le collaborazioni con le Pro Loco di San Michele e di Bibione, le Parrocchie e le Associazioni del territorio. A tutti loro va il nostro più sincero ringraziamento per l’impegno dedicato a realizzare insieme un calendario fatto di eventi pensati per trasmettere l’autentico senso di questa celebrazione, all’insegna della cooperazione e dello stare insieme, ovvero dello spirito natalizio”.

 
 
 
 

Si comunica che l'evento "Diamo luce ai tre gelsi", previsto per giovedì 15 dicembre, è stato ANNULLATO causa previsioni meteo avverse.


Il 5 gennaio 2023 alle ore 17:00, presso la Chiesa parrocchiale di San Giorgio avverrà l'accensione della Foghera di San Zors.