Testata per la stampa

PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA

Nomina del Responsabile per la trasparenza e per la prevenzione della corruzione RPCT

Visto l'art. 43 del D. Lgs n. 33/2013,  il quale stabilisce che "all’interno di ogni amministrazione il responsabile per la prevenzione della corruzione, di cui all’articolo 1, comma 7, della legge 6 novembre 2012, n. 190, svolge di norma, le funzioni di Responsabile per la trasparenza...", con Decreto sindacale n. 1 del 13/01/2017 il Segretario Generale, dott.ssa Tamara Plozzer, è stato nominato  unica figura Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) per il comune di San Michele al Tagliamento.

precedente nomina

Visto l'art. 43 del D. Lgs n. 33/2013, il quale stabilisce che "all’interno di ogni amministrazione il responsabile per la prevenzione della corruzione, di cui all’articolo 1, comma 7, della legge 6 novembre 2012, n. 190, svolge di norma, le funzioni di Responsabile per la trasparenza...", con Decreto sindacale n. 17 del 25/07/2013 il Segretario Generale, dott. Alessandro Androsoni, è stato nominato Responsabile per la Trasparenza e per la Prevenzione della corruzione per il Comune di San Michele al Tagliamento


PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA PER IL TRIENNIO 2018-2020

fase di consultazione

La procedura di adozione del P.T.P.C.T. segue forme di consultazione di soggetti interni ed esterni all’ente portatori di interessi di cui il Comune intende tenere conto per predisporre una strategia di prevenzione del fenomeno della corruzione più efficace e trasparente possibile.

Il P.T.P.C.T.  2018-2020, secondo la normativa vigente in materia, dovrà essere approvato entro il 31/01/2017 da parte della Giunta.

A tal fine, si pubblica di seguito avviso pubblico per la procedura di consultazione di cui sopra, unitamente ad apposita scheda tipo per l’invio di osservazioni al P.T.P.C. da parte di soggetti esterni, che dovranno pervenire entro e non oltre mercoledì 24 gennaio p.v. secondo le modalità indicate.

adozione

Il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza per il triennio 2018-2020 è stato adottato dalla Giunta comunale con proprio provvedimento nr. 15 dd. 30-1-2018.

disposizioni


PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA PER IL TRIENNIO 2017-2019

fase di consultazione

adozione

Il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza è stato adottato dalla Giunta comunale con proprio provvedimento nr. 14 dd. 31-1-2017.

disposizioni


PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA PER IL TRIENNIO 2016-2018

L. art. 1, comma 8, della L. 190/2012, recante“Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione edell'illegalità nella pubblica amministrazione”, prevede che l’organo di indirizzo politico, su proposta del R.P.C., entro il 31 gennaio di ogni anno, provveda all’aggiornamento del P.T.P.C. sulla base dei contenuti ed indirizzi del PianoNazionale Anticorruzione e tenendo conto dell’attività di attuazione del Pianoapprovato.

Con deliberazione di GC nr. 8/2016 è stato aggiornato il Piano per il triennio 2016-2018 con particolare riferimento a:
- coordinamento tra il PTPC e la valutazionedelle performance dei dirigenti da parte dell’OIV;
- monitoraggio sull’applicazione delle misurepreventive (obbligatorie ed eventuali) previste dal presente piano in sede diattuazione dei controlli previste dal DL 174/2012;
- nuove aree di rischio rilevate dall’ANACnell’aggiornamento al PNA per il 2015.


PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA PER IL TRIENNIO 2015-2017

L. art. 1, comma 8, della L. 190/2012, recante“Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione edell'illegalità nella pubblica amministrazione”, prevede che l’organo di indirizzo politico, su proposta del R.P.C., entro il 31 gennaio di ogni anno, provveda all’aggiornamento del P.T.P.C. sulla base dei contenuti ed indirizzi del PianoNazionale Anticorruzione e tenendo conto dell’attività di attuazione del Pianoapprovato.

Con deliberazione di GC nr. 22/2015 sono state inserite nuove misure preventive e quindi integrata la corrispondente tavola e si è confermato, per il resto, il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione approvato condeliberazione di G.C. n 16/2014, compreso il Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità (P.T.T.I.), che varrà per il triennio 2015-2017.


PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA PER IL TRIENNIO 2014-2016

La Legge 6 novembre 2012,n. 190, "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzionee dell'illegalità nella pubblica amministrazione" (Legge anticorruzione) prevede l'adozione, da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni, entro il 31gennaio di ogni anno, di un Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione(P.T.P.C.), che effettui l'analisi e la valutazione di rischi specifici dicorruzione e, conseguentemente, indichi gli interventi organizzativi volti aprevenirli.

Il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33, concernente il "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza ediffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni " inesecuzione di quanto prescritto dall'art.1 comma 35 della legge 190/2012,prevede, all'art.10, l'adozione del Programma Triennale per la Trasparenza el'Integrità.

 

Relazione annuale del Responsabile per la Prevenzione della Corruzione

L’art.1comma 14 della Legge 6 novembre 2012 n. 190 prevede che il responsabile dellaprevenzione della corruzione pubblichi nel sito web dell'Amministrazione unarelazione recante i risultati dell'attività svolta e la trasmetta all'organo diindirizzo politico. In attuazione di tale previsione, la presente relazioneviene trasmessa al Sindaco.