Testata per la stampa

Itinerari

Un territorio gustoso

Questa accogliente zonaoffre numerose opportunità in cui immergersi nei piaceri enogastronomici che fanno parte del ricco territorio fatto di tradizioni Venete e Friulane.

La cucina tipica è un tripudio di sapori prodotti dalla terra e dal mare “a kilometri zero”, coltivati rispettando la natura e avendo cura del consumatore.
I frutti degli orti si ritrovano nei gustosi piatti della cucina locale, con ortaggi e frutta di stagione: asparagi, pomodori, fragole, meloni, pesche.

L’asparago bianco, dal sapore delicato ma intenso, raccolto esclusivamente a mano, è il protagonista indiscusso delle colture di questa zona particolarmente adatte e favorite dal clima mite e dal terreno sabbioso. Il caratteristico colore bianco è dovuto alla profonda collocazione nel terreno, al completo riparo dalla luce, e il suo sapore particolare è influenzato dalla salsedine.

Il mare profuma le tavole con vongole, cannolicchi, capesante, cozze, “pesce azzurro” (sardine, sgombri, sugarelli e aguglie), proposti in ricette tipiche e rivisitazioni moderne.

Nel periodo invernale si catturano rombie branzini; da metà marzo ai primi giorni di novembre: grongo, orata, mormora, cefalo, palombo, cappone (o gallinella),
passera, sogliola, rombo, branzino, leccia
(o pesce stella). Una lunga tradizione di acquacoltura nelle valli da pesca, dove l’acqua dolce si mescola a quella salata, si allevano principalmente cefali, branzini, orate, anguille nutriti secondo natura.

Non solo si possono assaporare la varietà divini locali, ma è possibile raggiungere facilmente le più prestigiose zone vinicole e visitare accoglienti cantine.

 
Cesto di frutta e verdura