Testata per la stampa

EROGAZIONE DI BUONI SPESA ALIMENTARI o GENERI DI PRIMA NECESSITA’

a favore di cittadini singoli e/o nuclei familiari in grave difficoltà economica a causa dell’attuale emergenza COVID-19

 

PER GLI UTENTI

avviso beneficiari

modulo domanda di contributo BUONO SPESA

istruzioni per utilizzare i buoni spesa da parte degli utenti

ESERCENTI ove utilizzare i buoni spesa da parte degli utenti

 
 

PER GLI ESERCENTI

modulo di adesione all'iniziativa per gli esercenti

link per candidare l'adesione all’iniziativabuoni spesa per emergenza COVID-19 come servizio commerciale

istruzioni per l'adesione e lo scarico dei buoni spesa

 
 
locandina iniziativa

In ottemperanza all’ordinanza n. 658 del 29/03/2020 della  Protezione Civile che assegna al Comune di San Michele al Tagliamento somme a titolo di misure urgenti di  SOLIDARIETA’ ALIMENTARE.


I cittadini interessati possono presentare domanda chiamando i seguenti numeri:
Tel. 0431 516171 / Tel. 0431 516172
DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ DALLE 08:30 ALLE 17:30



Sarà cura dell’operatore comunale compilare telefonicamente la domanda in tutte le sue parti e trasmetterla all’Ufficio Servizi Sociali del Comune, per l’esame e la valutazione da parte dell’Assistente Sociale


ATTENZIONE: Si rammenta che false o  inesatte dichiarazioni rese ai pubblici uffici  incorrono nelle sanzioni penali di cui all’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000





REQUISITI PER PRESENTARE LA RICHIESTA

Possono presentare domanda i cittadini:

a) residenti / domiciliati nel Comune di San Michele al Tagliamento al momento della presentazione della
domanda;


b) in stato di bisogno determinato dagli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus
Covid-19, secondo i seguenti criteri di priorità:
I nuclei familiari o persone singole già in carico al Servizio Sociale per situazioni di criticità, fragilità,
multiproblematicità, se non beneficiarie di Reddito di Inclusione (RIA) o di Reddito di Cittadinanza (RdC). In
questa tipologia sono compresi:
- nuclei familiari di cui facciano parte minori;
- nuclei monogenitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni
primari dei minori;
- presenza nel nucleo familiare di disabilità permanenti associate a disagio economico;
- nuclei familiari con situazioni di patologie che determinano una situazione di disagio socioeconomico;


Nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro
ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito, ai sensi del D.L. 18/2020, o il datore di lavoro
abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore.


Persone segnalate dai soggetti di Terzo Settore che si occupano di contrasto alla povertà.


Persone che non sono titolari di alcun reddito.


In presenza di risorse, nuclei familiari beneficiari di Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza, sulla base dei bisogni rilevati nell’ambito dell’analisi preliminare o del quadro di analisi, con priorità per chi fruisce di un minore beneficio.

Viene, altresì. richiesto di auto-dichiarare di non disporre di una giacenza bancaria/postale, alla data del
29.03.2020, superiore a € 5.000,00, per l’intero nucleo familiare;


L’istanza dovrà essere presentata da un solo componente il nucleo familiare.


Tali requisiti dovranno essere autocertificati dal richiedente mediante la compilazione del modello allegato.